Posted on 04.07.11 to Taverna, Milan 2011 by jet

back in Milan

We arrived in Milan with the five of us, and started collecting ‘materiale di recupero’ for the tavern that we will start building on friday the 8th of April. The project will be located on a bridge between the popular neighborhood Isola district and the more posh neighborhood Corso Como. It is a changing area with plenty of building sites. Perfect!


Subscribe to comments Comment | Trackback |
Post Tags:

Browse Timeline


Comments ( 1 Comment )

Architettura della conseguenza

architettura · tortona · milano · olanda · rikkert · pauuv · stortplaatsvandromen · arper

Eccezionale messaggio di architettura, sociale e storico. Un gruppo di giovani olandesi, crea a Milano un’eccezionale esibizione della capacità inventiva, costruttiva, estetica e funzionale che mirabilmente posseggono. Un architetto Rikkert Paauw appunto, sito stortplaatsvandromen.nl, un fotografo, un super carpentiere rigattiere, e una ragazza formano un bar a cielo aperto, perfettamente funzionante che sforna minestroni e birre, perfettamente protetto dalla pioggia e resistente al tempo, poggiandolo su quattro mini ruote.

Le quattro capriate fatte con assi di abete vecchio, l’architrave e i montanti fatti con pilastri in legno per carpenteria dell’armatura, le spalle in pannelli gialli per edilizia, i fronti e le coperture, e addirittura una sedia, fatte con ante di vecchie persiane o vecchi serramenti.

Il vedere la porta della mia aula scolastica, di via Cadorna a Milano quando studiavo da geometra nel 1979, bianca, a 4 specchiature orizzontali, con i vetri e righe in rilievo, mi ha provocato un inevitabile flash back col passato. Il giovane che ricostruisce la propria organizzazione, la propria vita futura, utilizzando i residui della memoria passata. Poveri oggetti recuperati dai rifiuti, dagli scarti, dai rigattieri, dai negozi di materiali, per rappresentare l’arte del nuovo, lo spirito della ricostruzione, l’utilizzo dell’altrimenti inutile.

Un esempio di forza che dà ai vecchi osservatori, contemporaneamente smacco per il magro lascito ereditario che destiniamo con colpa ai giovani, per l’incapacità generazionale che abbiamo con responsabilità dimostrato, ma anche sollievo per il risultato geniale e reattivo che comunque questi giovani, forti, intelligenti, dotati di capacità inventiva, realizzativa, ed estetica hanno dimostrato di saper realizzare.

Un plauso a loro, e un esortazione all’ammirazione di questo esempio da parte dei coetanei, dei più giovani ma anche dei più grandi ragazzi italiani.

ERMANNO FACCIO added these pithy words on Apr 21 11 at 6:20 am

Add a Comment


XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


© Copyright 2010 FOUNDation . Thanks for visiting!